Brandon Tales

Capitolo 2 – Brandon aiuto, ho i funghi in macchina

By 22 luglio 2018 2 Comments
sedile auto posteriore prima del lavaggio a vapore

Pronto Brandon, ho bisogno di te

 

Ciao carissimi Brandoniani, oggi vi racconterò una storia a metà tra il lavaggio auto a vapore e una giornata tra i boschi a raccogliere funghi.

Cosa c’entra il lavaggio di un’auto con la raccolta funghi vi chiederete… ebbene c’entra.
Era il 2 Luglio e mi stavo recando dal Sig.Pippo (nome a caso) che aveva preso appuntamento per le 12:00, direttamente nel suo garage. Pensavo, laverò la macchina in 30/40 minuti come sempre e poi finalmente pausa pranzo con granita per rinfrescarmi.
Arrivo in anticipo, “Buongiorno signor Pippo, sono qui per l’appuntamento che avevamo, dove possiamo metterci?”

C’era un caldo allucinante, e in cuor mio speravo in un garage ventilato e comunque all’ombra.

“Prego, accomodati la macchina è questa, puoi metterti là stesso, non ho altro spazio”.

Il garage era totalmente pieno di roba, quindi la macchina l’avrei pulita sotto il sole di Luglio, pazienza.
Mi dà le chiavi, parlando per conoscerci un po’ mi spiega che lui fa l’agricoltore, e che utilizza quella macchina per lavoro e per ufficio. Fa tutto là dentro, la cosa comincia a preoccuparmi.
Il macchinario è arrivato a temperatura e mi appresto a vedere le condizioni del mezzo.
Ora, è chiaro che nel mio lavoro possa capitare di trovare macchine molto sporche, in fondo la macchina si fa lavare quando è sporca, ma questa aveva qualcosa in più.
Apro gli sportelli e la situazione che mi trovo davanti è da film horror.

Horror

 

A terra 3 cm di terra per lato, sui sedili tanta, tantissima paglia, il cofano era pieno di fertilizzante tutto sparso, e le ruote e i passaruota erano completamente ricoperti da uno strato di fango argilloso.
La situazione era tragica, ma stava per peggiorare.
Notai che nel fondo dei sedili posteriori, la terra compatta e umida aveva creato un ecosistema tutto suo, dando terreno fertile per dei funghi. C’erano i funghi per terra, non funghi del supermercato rotolati dalle buste, erano proprio cresciuti là, e stavano prosperando.
Non sto esagerando, il racconto è documentato da foto, solo che per pudore ho detto al marketing di non pubblicare nulla.
Come avrei fatto a ripulire tutto quell’habitat con la sola forza del vapore??

Non sapevo da dove iniziare, ma in qualche modo dovevo farlo. Ho iniziato ad aspirare lo sporco che c’era e mai mi era capitato di dover svuotare l’aspirapolvere per 3 volte solo per una macchina.
Alla fine dopo 2 ore e mezza di lavoro e 4 kg di liquidi da me persi, avevo finito le pezze per la giornata, ma ce l’avevo fatta, la macchina era splendente.

Il signor Pippo era felice del risultato, non so se fosse affezionato ai suoi funghi, ma quelli oggi non esistono più, pace all’anima loro.

Con questa storia non voglio assolutamente dire che bisognerebbe pulire la macchina prima di farla pulire, ma averne più cura durante il normale uso farebbe sì che io possa mangiare la mia favolosa granita per pausa pranzo.
Morale della favola. La vostra auto non è fatta per coltivare piante, o contenere animali in decomposizione. Se proprio dovete farlo, almeno offritemi una granita per pranzo. Brandon.

2 Comments

Leave a Reply

Per qualsiasi informazione o preventivo personalizzato
contattaci telefonicamente o compila il form.
Ti risponderemo al più presto.

Telefono: +39 ⁠⁠⁠3662166739
Emailinfo@brandonwash.it